L’attacco di Gu Gu

Già in passato era stato maltrattato da un turista ubriaco che era penetrato nel suo recinto allo zoo di Pechino e lo aveva picchiato con un bastone, prima di essere fermato dal personale di servizio. Così, quando ha visto un nuovo intruso avvicinarsi a lui, Gu Gu, un panda maschio ospite del giardino zoologico della capitale cinese, ha deciso di passare subito all’attacco. A farne le spese non è stato però un malintenzionato, bensì un ragazzo di 15 anni che dopo avere scavalcato una barriera alta circa un metro e mezzo ha cercato di avvicinarsi all’orso. Gu Gu, che ha otto anni e pesa 110 chilogrammi, stava mangiando assieme ad un altro panda e alla vista del ragazzo si è spaventato. Così gli è andato incontro e lo ha colpito alle gambe, procurandogli lesioni così gravi da aver lasciato le ossa scoperte. Anche se hanno un’immagine da animali graziosi, i panda restano esemplari selvaggi e possono assumere comportamenti violenti quando sono provocati o si sentono in pericolo. Li Xitao, il ragazzo ferito, è originario della provincia di Hebei, nel nordest del Paese, ma vive da tempo a Pechino dove si guadagna da vivere vendendo rifiuti riciclati. Secondo quanto riportato dai media locali, aveva scavalcato la recinzione giusto per curiosità, per vedere da vicino lo splendido animale.L’attacco, stando alla versione di chi ha assistito alla scena, è durato due o tre minuti. Poi gli inservienti sono riusciti a convincere Gu Gu a desistere. Il panda si è poi calmato e ha passato il pomeriggio a masticare canne di bambù.

L’attacco di Gu Guultima modifica: 2007-10-23T15:24:58+02:00da controcontro
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “L’attacco di Gu Gu

  1. Però, altro che orsetto da coccolare 🙂
    Ma io dico, come diavolo si fa a farsi venire in mente l’idea di entrare in una gabbia di animali selvatici… mah! :-O

I commenti sono chiusi.